CRI Italia  |  Login  |  Intranet
Contatti |  Newsletter  |  Donazioni
045 596 155 verona@cri.it

La voce per dar corpo ai pensieri.

Le parole il modo per interagire con gli altri e con il mondo, creare relazioni, raccontare e raccontarsi. Voce e parole si danno per scontate fino a quando per qualche ragione non le perdi.

E’ successo a Gianfranco, un uomo tutto d’un pezzo. Ha perso la voce e con la voce le parole. Colpa della “gramigna” così chiama un tumore alla gola che lo costringe a un percorso che non aveva previsto. Sconforto e vergogna gli sono compagni per un po’ ma poi quell’uomo tutto d’un pezzo supera l’uno e l’altro e anche se stesso. Con una voce nuova e nuove parole torna a raccontare e raccontarsi.

Una breve storia su una questione tanto importante quanto difficile: i tumori della laringe e di chi per “salvare la pelle” deve sottoporsi ad un intervento chirurgico per asportarla.

Una storia raccontata da un’infermiera non con il linguaggio e i tecnicismi degli operatori sanitari ma come probabilmente la racconterebbe chi non è operatore del “settore”.

Una storia nata e voluta per accendere l’attenzione sull’importanza della prevenzione, della vicinanza al vissuto di chi ha il “male” e della capacità di reagire all’evento traumatico e riorganizzare la vita in modo positivo trasformando momenti difficili in opportunità per fare la differenza sui risultati.

Un modo per dire che per “vincere il male” la competenza e la professionalità degli operatori, i mezzi messi a disposizione della medicina da soli non fanno “100”, è necessaria la partecipazione e la capacità di reazione di chi il male lo ha. E la differenza quando questo c’è è concreta e palpabile.

Il racconto, è disponibile in formato elettronico e in forma cartacea su Amazon. Parte del ricavato sarà devoluto all’Associazione Mutilati della Voce di Verona.

Autrice di questo racconto è Marina Vanzetta, oltre ad essere infermiera presso l'Ospedale Sacro Cuore di Negrar, è una Volontaria Croce Rossa Italiana - Comitato di Verona.

 

 

Per effettuare la pre-iscrizionei, cliccare QUI

 

Sabato 8 Settembre il Centro Parrocchiale di Marchesino di Buttapietra, ospiterà un torneo di Pallavolo Green Volley 4x4, finalizzato a sostenere e favorire il mantenimento della sede e dei progetti CRI, concessa nel settembre 2017 dall´amministrazione Comunale di Buttapietra e destinata alla formazione di personale e strutture di Protezione Civile. Si tratta di un progetto unico nella Provincia di Verona che sta avendo un attenzione crescente da parte della Regione. In occasione del Torneo, il Settore Emergenza Provinciale si propone di sensibilizzare la popolazione ai principi umanitari su cui fonda la propria attività (Umanità , Imparzialità, Neutralità, Indipendenza, Volontarietà, Unità e Universalità).

La finalità principale della partecipazione al torneo è quella di collocare un momento di sport e partecipazione collettiva di squadra (elemento inequivocabile della Pallavolo) durante il week-end “BIRAGO” di formazione e sensibilizzazione della cittadinanza sui principi di Protezione Civile, Piano di Emergenza Comunale, Resilienza e Cultura del rischio. Il gioco ed il saper stare assieme diventa momento di incontro in cui si abbattono le barriere e si consolidano le proprie esperienze. Giornate prima di tutto all’insegna della sensibilizzazione e solidarietà, e non solo della competitività, Stare in Campo e Fare Campo.

Ecco perché gli stessi premi e i fondi raccolti, pagati i costi vivi dell’organizzazione torneo, saranno destinati totalmente alla manutenzione della sede CRI di Via Monte Baldo 2 – Buttapietra, sede della Sala Operativa Provinciale, denominata SOP. Saranno testimonianza oggettiva del ringraziamento per aver contribuito, la realizzazione di un impianto di riscaldamento della sede (stimato in 5000 euro) che ci permetterà di utilizzare la struttura anche nei freddi mesi invernali oltre che per il materiale necessario alla riqualificazione e manutenzione (colore, pennelli, etc.).

Vi aspettiamo e fateci pubblicità! 

Per effettuare la pre-iscrizione, cliccare QUI

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Grazie…

Martedi 29 maggio in Sala Arazzi di Palazzo Barbieri il Sindaco di Verona Avv. Federico Sboarina ha incontrato una rappresentanza della Croce Rossa del Comitato veronese.
Il presidente Alessandro Ortombina, l’Ispettrice delle Infermiere Volontarie S.lla Maria Luisa Catani e il Tenente Zanfretta del Corpo Militare Cri hanno presentato le varie attività che i volontari svolgono nella città.
Il Sindaco ha ringraziato dicendosi orgoglioso di rappresentare una città che ha un grande spirito di volontarietà e si è detto disponibile ad ascoltare ogni esigenza della nostra associazione, in primis la richiesta di trovare una “casa” adatta ad accogliere la grande famiglia di Croce Rossa, oggi frammentata in diverse sedi.

 
  
 
  
 

Venerdì 8 giugno, una serata diversa dalle altre, dove divertendoti puoi Aiutarci ad Aiutare
✨Parte del ricavato della serata verra’ devoluto in #beneficenza al progetto Baby Rescue Ambulance✨.

PREZZI SERATA:
- 15€ / persona CENA a BUFFET dalle h19.00 🥂 incluso N°2 calici di vino

MUSICA E INTRATTENIMENTO 🎶
- LIVE MUSIC by ALBERTO SALORNI & AL_B.BAND
- DJ SET by STEVE PONTELLO
INFO&PRENOTAZIONI:
347.6444721
333.3849433
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Scopri l'evento!

Nella Giornata Mondiale contro l’Ipertensione, Croce Rossa Italiana ritorna come ogni anno a collaborare con Federfarma partecipando con le Crocerossine alla sensibilizzazione della cittadinanza al controllo e alla prevenzione di questa patologia tanto diffusa.

In piazza Bra a Verona un grande afflusso nel gazebo dove, oltre alle misurazioni della pressione, le nostre Sorelle affiancate da medici e farmacisti, hanno divulgato consigli per un corretto e sano stile di vita e alimentare per una prevenzione sempre più attenta.





Sottocategorie

Pagina 1 di 6