IN PIAZZA BRA LA CAMPAGNA “NON SONO UN BERSAGLIO”

Il 16 e 17 febbraio 2019 arriva anche a Verona la campagna della Croce Rossa per informare e mobilitare le coscienze rispetto al costante intensificarsi di attacchi agli operatori sanitari, nei teatri di conflitti e sul nostro territorio.

L'emergenza

Circa 1300 gli episodi di violenza contro l’assistenza sanitaria registrati negli ultimi due anni in 16 Paesi in conflitto o colpiti da altre emergenze; 3000 i casi di aggressioni a medici e infermieri in ospedale, nei Pronto Soccorso e nei presidi medici assistenziali sparsi per l’Italia, registrati in quest’ultimo anno. Molti operatori sanitari hanno perso la vita o la stanno rischiando ogni giorno.

La campagna

Croce Rossa Italiana, con l’iniziativa Non sono un bersaglio”“, aderisce quindi alla campagna internazionale “Health Care in danger”, sviluppata dal Comitato Internazionale di Croce Rossa con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica, i cittadini e i governi su questa tematica di grande attualità e denunciare il costante intensificarsi di attacchi agli operatori sanitari nelle situazioni di conflitto e non solo.

La campagna, lanciata il 10 dicembre in occasione della Giornata Mondiale dei Diritti Umani, trova il suo compimento nella settimana dal 10 al 17 febbraio 2019, durante la quale verranno realizzati eventi di sensibilizzazione in tutta Italia.

Anche Verona, in Piazza Bra, ospiterà un evento della campagna: nei giorni 16 e 17 febbraio, i volontari della Croce Rossa del Comitato di Verona assieme al 3˚ Stormo dell'Aeronatica Militare saranno presenti per ricreare lo scenario di un ospedale da campo devastato. Il pubblico avrà accesso al luogo devastato e avrà poi la possibilità di riflettere sul tema, dialogando coi volontari sulla situazione attuale e su quali sono le regole fondamentali del diritto internazionale umanitario a tutela del personale sanitario.

Il messaggio

“Non sono un bersaglio” è perciò un grido, un appello di civiltà che la Croce Rossa lancia a tutta la cittadinanza, per non dimenticare un problema che deve riguardare tutti noi, e per sottolineare ancora una volta che in guerra esistono delle regole che devono essere rispettate. Attaccare postazioni o personale sanitario viola le norme basilari del diritto internazionale umanitario e genera una sofferenza doppia: non si colpiscono soltanto quelle persone che forniscono aiuto, ma si attaccano tutti coloro che potrebbero essere salvati. Fare violenza su un medico, un infermiere, un soccorritore significa impedire ai civili di poter ricevere le cure adeguate. È per questo che Francesco Rocca, Presidente della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa e Presidente della Croce Rossa Italiana, afferma che “colpire chi porta soccorso significa annichilire la speranza, la civiltà, il futuro stesso”. Ed è per questo che il Comitato di Verona sarà presente in Piazza Bra per mantenere alta l’attenzione di tutti i cittadini e delle istituzioni su questa emergenza umanitaria.

 
 
L'incontro vuole affrontare un argomento molto delicato "Come affrontare ed elaborare il Lutto nelle missioni di Soccorso".
 
Ospite della serata Francesco Caré - autore del libro "CODICE QUATTRO" - ed il Dottor Gabriele Bezzan Psicologo e Psicoterapeuta.
 
Sara' anche occasione per ascoltare la testimonianza di un volontario, di un agente della polizia stradale e di un sopravvissuto.
 
 
Incontro aperto a TUTTI presso la
 
Biblioteca del Centro Polifunzionale Don Calabria,
 
in via San Marco 121, Verona
 
 
Per motivi organizzativi si invita a mandare email di partecipazione ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 

Croce Rossa il SOR..RISO di chi aiuta ad aiutare

 

Martedì 25 Settembre dalle 20:45

Pala Risitaly - AREA CONCORSI/TOP SHOW

 

Una serata conviviale dedicata alla Croce Rossa Italiana - Comitato di Verona -

il ricavato sarà destinato alle attività socio assistenziali per le famiglie assistite,

segnalate dai Servizi Sociali presenti nei Comuni di residenza.

 

L'evento è organizzato in collaborazione con l’Associazione Cuochi Scaligeri Veronesi ed Ente Fiera di Isola della Scala

 

Aperto al pubblico. Info e prenotazioni 340 8471888

Contatto Croce Rossa - Claudia 366.9293397

 

Costo cena: 28 euro

Menu:

Antipasto

Crudo Veneto Berico Euganeo Dop con scaglie di Parmigiano Reggiano

e gocce di aceto balsamico tradizionale di Modena

Primo

Risotto radicchio e Monte Veronese - Risotto all'isolana

Sorbetto

Secondo

Guancia al Valpolicella con polenta di riso e verdure

Dessert 
Torta delle Feste

Vini in abbinamento

Info: Il menu potrebbe subire alcune variazioni

 

LINK Programma Fiera del Riso


 

 

Mercoledì 19 settembre alle 15:30 

presso la sede di Comitato in via Sant'Egidio 10

ci sara' il Torneo BURRACO aperto a TUTTI.

Quota di partecipazione 20 euro che comprende un lauto rinfresco tra la prima e la seconda fase del torneo.

Per informazioni o prenotazione chiamare il seguente numero 366.9293397.

Tutto il ricavato di questo evento sarà destinato alle attività socio

assistenziali delle famiglie assistite, segnalate dai Servizi Sociali dei Comuni di residenza.

 

SABATO 22/09/2018 ore 11:00
CENTRO DON CALABRIA, VIA SAN MARCO 121 Verona

In occasione dell'evento "La Salute in primo piano" organizzato in collaborazione con il Centro Polifunzionale Don Calabria,

verrà inaugurata la nuova ambulanza attrezzata per il soccorso pediatrico acquistata grazie

al contributo di Maico, Fondazione Cattolica, Aziende private ed Associazioni e di tutta la cittadinanza che ha sostenuto il progetto "Baby Rescue Ambulance".


Un grazie particolare va anche ai familiari ed agli amici di Edoardo, al cui ricordo questa ambulanza è dedicata.


L'inaugurazione sarà alle ore 11, ma vi aspettiamo dalle 9 alle 14 con tante attività per festeggiare assieme.

Informiamo della presenza di FALSI VOLONTARI della CROCE ROSSA: ci segnalano la presenza nei pressi dell’Ospedale di Borgo Roma a Verona di sconosciuti che qualificandosi come volontari vendono kit di primo soccorso, il cui ricavato sembra a favore della sede per l’associazione.

Il Presidente del Comitato di Verona, Alessandro Ortombina, precisa che "nessuna iniziativa di raccolta denaro è stata autorizzata. Le attività di raccolta fondi sono strutturate in appositi spazi allestiti in piazza o in occasione di manifestazioni pubbliche in modo da rendere ben visibile la nostra struttura associativa e i Volontari indossano uniforme rossa che riporta il nostro emblema".

La Croce Rossa di Verona invita i cittadini a contattare immediatamente le forze dell’ordine (Polizia Locale, Carabinieri o Polizia di Stato).

 

Sottocategorie