CRI Italia  |  Login  |  Intranet
Contatti |  Newsletter  |  Donazioni
045 596 155 verona@cri.it

Dal 19 al 22 aprile si è tenuto a Verona il XXIV°raduno dell’Associazione Nazionale Carabinieri.

Quattro giornate ricche di eventi, spettacoli e festa, tra cui lo splendido concerto della Banda Musicale dei Carabinieri tenutosi all’ Arena di Verona, che ha permesso ai quasi 100 mila tra Carabinieri in servizio, in congedo e familiari, provenienti da tutta Italia e dall'estero di festeggiare assieme alla numerosa popolazione presente, la loro “Arma” e di contro di ricevere un tangibile segno di vicinanza da parte della popolazione riconoscente per il loro impegno nella tutela delle Istituzioni e nella protezione della comunità nazionale.

Un forte segno di prossimità è stato dato dal Corpo Militare, dalle Crocerossine e dai Volontari del Comitato di Verona - Croce Rossa Italiana che hanno partecipato alle varie iniziative delle quattro giornate, sfilato con una loro rappresentanza alla conclusione del raduno domenica 22 aprile, e hanno fornito il loro supporto operativo, presso il PMA appositamente allestito in piazza Brà.

La manifestazione si è conclusa domenica 22 aprile con il saluto iniziale del Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri - Giovanni Nistri, e del Presidente dell’ANC - Generale di Corpo d'Armata Libero Lo Sardo per poi proseguire con lo sfilamento dei reparti schierati per raggiungere il palco d’onore al ritmo della musica suonata dalla Banda dell’Arma dei Carabinieri.

L'8 maggio è la Giornata Mondiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, un momento di festa dedicato ai 17 milioni di volontari in tutto il mondo, 150 mila in Italia, presenti ovunque, tutti i giorni, 24 ore su 24, per aiutare chi soffre. La festività cade il giorno della nascita di Henry Dunant, fondatore dell'Associazione.

L'obiettivo delle celebrazioni di questa giornata, delle manifestazione in Piazza, è quello di avvicinare la cittadinanza al movimento della Croce Rossa e far conoscere quali sono le attività svolte dai Volontari per la popolazione.

Tante sono le attivita' pianificate nel mese di Maggio in cui sara' possibile conoscere Croce Rossa

CLICCA QUI per vedere dove trovarci.


A Verona domenica 29 aprile, presso la Chiesa di Sant'Anastasia, si svolgerà la solenne messa per la Santa Patrona delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana. La cerimonia, officiata alle ore 18.30, celebra la festa liturgica di Santa Caterina da Siena. La cerimonia vedrà presente il Coro Alpino «LA PREARA», che al termine della Santa Messa delizierà i presenti con un piccolo concerto.

Santa Caterina da Siena, divenuta Patrona del Corpo delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana, per concessione di Papa Pio XII nel 1947 è iconografia di sapienza, purezza, coraggio e dedizione e, nel breve arco della vita terrena, fu infermiera volontaria tra i deboli, i poveri e gli ammalati ed interpretò la carità cristiana in modo fattivo e concreto. Per tutti, le Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana sono, da sempre, portatrici di umanità, amore e vicinanza verso coloro che, in pace come in guerra, hanno potuto trarre una nuova speranza dal Loro sguardo, dalle Loro premure. La storia del Corpo delle Infermiere Volontarie della CRI si snoda nell'arco di un secolo, dal 1908 ai giorni nostri, in parallelo ed in contemporanea con la "grande" Storia dell'Italia, dell'Europa, del mondo intero sconvolto dalle guerre, ma soprattutto testimone di tutti quegli avvenimenti che hanno inflitto ferite alla società civile e che hanno interessato il nostro Paese, nei più di cento anni trascorsi dalla fondazione.

Una piccola, grande storia di donne, di volontarie, impegnate nel difficile compito di curare gli infermi, l'umanità sofferente, laddove essa lo ha richiesto e lo richiede, con attività che spaziano in tutti i settori della vita sociale, ove la loro opera sia richiesta e necessaria.

Il Motto delle Crocerossine "Ama, Conforta, Lavora, Salva" interpreta con grande orgoglio lo spirito della Santa Patrona, S. Caterina da Siena, sempre ardente di mirabile carità verso i bisognosi, che non risparmiò nessun impegno e travaglio per procurare il bene del prossimo.

Andare a teatro è sempre un momento bello e speciale che ci si concede, se poi a questo si unisce la possibilità di compiere un piccolo gesto di grande valore sociale e di aiuto per chi ha bisogno, allora diventa un qualcosa da segnarsi sul calendario.


Sabato 21 aprile presso il cinema Teatro di San Massimo alle ore 21:00 andra' in scena la commedia "Scoppia la coppia" della compagnia Zero.it, un'affiatata compagnia che calca le scene ed i palchi da quasi 15 anni sotto la direzione di Andrea Girardi.

Tutto il ricavato, al netto delle spese, della serata sara' devoluto a Croce Rossa Italiana, Comitato di Verona, per finanziare il progetto "Baby Rescue Ambulance", il cui fine e' l'acquisto di una ambulanza pediatrica, un'ambulanza specializzata ed attrezzata per il soccorso ai bambini, un mezzo importante per il territorio veronese specifico per gli interventi pediatrici.

Si tratta di un progetto complesso e costoso, il Comitato di Verona ha ricevuto diverse sponsorizzazioni dirette a sostenere questa iniziativa. E' doveroso ringraziare tutti gli sponsor che stanno dando un aiuto importante e sensibile.
Sabato sara' una bella serata di divertimento e cultura, dove tutti possono fare la differenza e dare un piccolo contributo presenziando all'evento. Questa serata per Croce Rossa e per tutta la città, e per i bambini a cui questo progetto è dedicato, rappresenta un altro passo importante per raggiungere l'obiettivo finale.

Vi aspettiamo tutti sabato 21 aprile, inizio spettacolo ore 21:00.
Per prenotazioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Sottocategorie

Pagina 1 di 5